martedì 25 aprile 2017

CONSULTA DEGLI STUDENTI



Mercoledì 29 marzo 2017, dalle ore 11.57 alle 12.50, si è tenuta la Consulta degli studenti.

Erano presenti i rappresentanti delle classi dell'istituto:
1^A Kouadio Ama Vittoria
1^B Menoncello Chiara
1^C Magoga Jessica
1^D Libera Andrea
1^E Rossi Alessandro
1^F Toffolo Francesco
1^G De Cassan Tommaso
2^A Pivato Giulia
2^B Casarin Elisa
2^C Zegna Jacopo
2^D Delfini Leonardo
2^E Scarpa Sofia
2^F Cusinato Giorgia (sostituta del vice-rappresentante e del rappresentante stesso)
3^A Cordella Elena
3^C Caforio Nicolo'
3^D De Pieri Giorgia
3^E Caruso Giulia
3^F Olivotto Chiara

il Dirigente scolastico Francesca Mondin e la professoressa Sabrina Vincenzi, referente della Scuola Secondaria.

-Terminato l'appello, la professoressa Vincenzi ha invitato tutti i rappresentati a discutere delle recenti attività svolte nel nostro istituto. Ecco cosa abbiamo riscontrato:

 Le classi Prime e Seconde sono state molto entusiaste dell'uscita in montagna con gli sci: è stata molto divertente; anche chi non ha aderito al progetto è rimasto soddisfatto dalle proposte alternative svolte a scuola, in modalità classi aperte.

Le classi Terze sono rimaste soddisfatte dal progetto “educazione all'affettività” denominato “Schermi del Cuore”. Il lavoro svolto è stato molto apprezzato dagli studenti e non vi sono state critiche al riguardo. Alcuni alunni, invece, sono rimasti delusi dall'uscita a Padova; molti hanno ritenuto le prove del concerto all'Auditorium Pollini noiose, mentre avrebbero preferito andare in montagna come le Prime e le Seconde. È stata apprezzata la Giornata del Ricordo; invece è stato ritenuto noioso l'incontro in Aula Magna con gli Alpini venuti ad illustrarci la loro storia.

La preside ha spiegato che l'uscita in montagna era una sorta di esperimento per verificare se queste attività siano gradite dai ragazzi e che non era possibile rendere il progetto accessibile a tutti gli studenti. Riguardo all'incontro con gli alpini, anche se noioso è stato poi fondamentale per il Concorso Letterario con la Borsa di studio offerta dagli alpini stessi. Quindi in sé l'incontro è stato più che soddisfacente, dato anche il poco tempo a disposizione.

-Dopo aver fatto un resoconto delle attività affrontate finora, la preside ha chiesto se noi studenti avevamo riscontrato problemi nelle aule. I problemi più frequenti sono: i termosifoni ancora accesi nonostante il bel tempo, tapparelle difettose, pagine del diario dedicate alle circolari insufficienti e computer con virus. È stata segnalata una chiazza di muffa sul soffitto dell'atrio, ma la preside ha assicurato che la struttura è sicura, e quella chiazza è dovuta a un piccolissimo problema di infiltrazione che verrà risolto a breve.

Successivamente si sono suggeriti progetti per il futuro molto interessanti, come mettere a disposizione i computer dell'aula di informatica durante i pomeriggi per chi ne avesse bisogno, e progetti “Tutor” per aiutare i compagni in difficoltà in determinate materie. La preside ha accolto queste proposte e cercherà di renderle accessibili agli studenti.

-La preside ha voluto ricordare a noi studenti che usare il cellulare a scuola è severamente vietato, date le conseguenze penali a cui si potrebbe giungere se gli alunni facessero foto ai compagni o agli insegnanti e ne disponessero in modo scorretto. Ha invitato gli studenti ad avvisare in caso vedesse un compagno usare il cellulare, non per fare la spia ma per aiutare a capire che ciò non va fatto.

In conclusione la preside si è rivolta alle Terze per spiegare come si sarebbero organizzati per la Festa di Fine Anno. Gli studenti avranno accesso solamente al giardino, all'atrio e al bagno dei ragazzi al piano terra. La supervisione dei minori sarà affidata ai genitori.

La segretaria verbalizzante

Elena Cordella 3^A








lunedì 27 marzo 2017

Pillole di poesia


Qualche volta spinti dall'insegnante o stimolati dalla lettura dei classici o semplicemente per ispirazione scriviamo qualche parola qua e là... Ecco i nostri fiori. Ragazzi forza condividete la bellezza che è in voi!

Prof. Pav.

venerdì 3 marzo 2017

Giornate dello Sport 









In queste settimane la nostra scuola è in fermento. Tantissime attività sportive accompagnano i nostri ragazzi nel loro percorso di crescita fisica e intellettuale. 
Lo sport è una costante del nostro istituto da sempre: pallavolo, basket, triatlon, nuoto e ora anche sci sono un'esperienza formativa, ma soprattutto divertente per gli studenti.
La scorsa settimana, per esempio, il primo gruppo di novelli sciatori si è cimentato sulla neve, dapprima con timore poi con maggiore sicurezza e soddisfazione.  Nei  prossimi giorni altri proveranno le stesse emozioni, intanto tutti abbiamo riflettuto in classe o all'aperto sul valore dello sport, dell'attività fisica, del tifo, delle regole, del "fair play", dell'alimentazione, della partecipazione, della condivisione della fatica e della soddisfazione, e magari abbiamo inventato anche qualche verso poetico del caso... perciò BUON MOVIMENTO A TUTTI!

Prof. Pav.

giovedì 9 febbraio 2017




Nelle serate di febbraio, comodamente seduti nel nostro divano, ascoltiamo piacevoli canzoni del festival di San Remo. Quasi tutte parlano di amore, di giovani e sogni. Diverse erano le canzoni che sentivano i nostri anziani quando avevano la nostra età. In questi giorni, in occasione della commemorazione del Giorno del Ricordo, gli studenti delle classi terze hanno assistito ad una conferenza sul tema, tenuta dall'Assessore Francesca Gallo del comune di Preganziol. L'Assessore, in linea con il pensiero e il metodo educativo degli insegnanti, non ha solo spiegato i fatti della storia, ma ha aiutato i ragazzi a scoprire i dati con metodo storiografico, analizzando cioè i documenti con attenzione critica. A tal fine ha suonato e cantato per loro alcune canzoni "di moda" di quegli anni.
I ragazzi all'inizio erano "inorriditi"al sentire la semplicità delle parole e la melodia allegra e banale, quasi da bambini, ma poi sono stati aiutati a scoprire i veri messaggi di propaganda sottesi e hanno capito ancora una volta il valore della VITA e la necessità del dialogo tra i popoli, la necessità del perdono, l'accoglienza e la correttezza dei comportamenti.
Alla fine dell'incontro gli studenti hanno capito che nella storia non c'è mai un verso bianco ed uno nero, uno giusto e uno sbagliato, hanno provato compassione per tanti innocenti caduti, e, forse, ognuno nel proprio piccolo, cercherà di essere un buon cittadino del mondo.








Prof. Pav.

lunedì 30 gennaio 2017

GIORNATA DELLA MEMORIA

Venerdì 27 gennaio si è ricordata la "Giornata della Memoria". 

Le classi terze della scuola media sono andate a vedere una toccante rappresentazione teatrale per onorare le tante vittime della Shoah e delle guerre.
Le immagini, le canzoni, i racconti portati in scena hanno coinvolto i ragazzi e gli insegnanti. Non la bravura dell'attore, ma durezza degli avvenimenti hanno mosso i sentimenti di ciascuno, talvolta facendo spuntare le lacrime agli occhi. 
A volte il mondo frenetico dei social o quello sdolcinato di certi telefilm o quello cruento di alcuni giochi fanno dimenticare il passato. Certo si studiano i fatti storici leggendo i libri e i manuali, ma quegli avvenimenti ci sembrano lontani, quasi finti... il teatro invece ci procura emozioni immediate, forti, intense. 
A scuola il lavoro di ricordo è proseguito rivedendo alcune scene, ampliando le nozioni, mediando le emozioni.
Riflettete ragazzi perché questo è accaduto! 

Prof. Pav.

Risultati immagini per giornata della memoria 2017















Risultati immagini per giornata della memoria 2017

martedì 13 dicembre 2016

Settimana di accoglienza delle classi 5^!

Cari bambini...quasi ragazzi ormai.. benvenuti!
Vi presentiamo il Blog ed il laboratorio di Informatica nel quale dall'anno prossimo lavorerete insieme ai vostri nuovi compagni di classe!
Noi professori saremo lieti di accompagnarvi in questo nuovo, importante percorso...vedrete, saranno tre anni indimenticabili!
E voi come state vivendo quest'attesa? Scriveteci le vostre prime emozioni e sensazioni sulla nuova scuola.

Vi aspettiamo allora, al prossimo anno!

Prof. Anto

venerdì 25 novembre 2016

25novembre2016#bastaviolenzasulledonne



Spazio al dibattito nelle classi seconde: la violenza sulle donne è una questione di genere, una questione culturale, una questione di usi e costumi è una questione di TUTTI!!
Educare al rispetto nei confronti delle donne è il primo passo per sconfiggere la violenza!
Non ricordiamocene solo oggi.....educhiamo alunni e figli ogni giorno alla gentilezza e al rispetto nei confronti delle donne.















Autori 2E-2F Scuola Secondaria di Preganziol



Prof. Anto